L’immagine del volto del numero uno di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, ripreso da una telecamera di sicurezza nel 2009. A mandarla in onda è stato il Tg2, in un servizio dell’edizione delle 20.30. Le immagini – a quanto affermato dal telegiornale – sono state registrate da una telecamera in strada in provincia di Agrigento, risalgono al dicembre 2009 e sono le uniche che inquirenti e investigatori hanno a disposizione dal 1993. Il video è possesso della Direzione centrale anticrimine della Polizia.

Il filmato, che dura pochi secondi, immortala un suv blu che percorre una strada sterrata in piena campagna. A bordo ci sono due persone: l’autista e, sul sedile del passeggero, un uomo stempiato e con gli occhiali. Secondo l’anticrmine, afferma il servizio, quell’uomo potrebbe essere proprio il latitante più ricercato al mondo. Le immagini, sostiene sempre il Tg2, sono state riprese da una telecamera di sicurezza a poche centinaia di metri dalla casa di Pietro Campo, boss della Valle dei Templi e fedelissimo di Messina Denaro, che in quel periodo era protetto dalle famiglie agrigentine e, forse, si stava recando proprio ad un incontro con i capimafia locali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aemilia, 4 ergastoli in appello per gli omicidi del 1992: ribaltata la sentenza di primo grado

next