“Non mi aspetto molto da questo vertice. Mi aspetto che sia come tanti altri meeting, tante parole”. Greta Thunberg è arrivata oggi a Milano per intervenire al vertice Youth4Climate in preparazione alla Cop26. Un’opinione opposta a quella del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani che al contrario ripone “tante aspettative” nei confronti dell’evento. L’attivista svedese è arrivata accompagnata dagli altri attivisti della Climate Open Platform tra cui Fridays For Future Italia che non parteciperanno ai lavori del vertice, ma che nei prossimi giorni saranno nelle piazze di Milano per chiedere ai grandi della Terra “fatti e non solo parole”:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, Thunberg e Cingolani a confronto. Il ministro: “Proteste utili, ma aiutateci sulle soluzioni”. L’attivista: “I leader fanno finta di ascoltarci”

next
Articolo Successivo

Cingolani cita il nucleare ed è subito scontro. Ma le rinnovabili non vanno giù a molti

next