“Se lo sapevo venivo“. Con la consueta ironia, in collegamento da casa con la diretta di Rai1, Luca Medici in arte Checco Zalone ha accolto il David di Donatello alla migliore canzone originale (battendo nientemeno che Laura Pausini, ndr) ricevuto per il brano ‘Immigrato’, scritto e cantato dallo stesso Zalone per la colonna del suo ultimo film ‘Tolo Tolo’.

I miei famigliari dormono, non gliene frega niente che ho vinto”, ha aggiunto scherzando. “Mi sono preparato poche parole. “La solita cricca di sinistra che premia i soliti, no questo era il foglietto se perdevo. Grazie all’accademia per il riconoscimento meritocratico”. Peccato che il tentativo di fare una battuta politicamente scorretta direttamente dal salotto di casa sia finito nella mancanza improvvisa d’audio scaturita dal collegamento di Rai1.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

David di Donatello 2021, i vincitori. Trionfa Volevo nascondermi: la storia del pittore Ligabue porta a casa 7 premi

next
Articolo Successivo

David di Donatello 2011, Emma Torre ritira il premio per il padre scomparso: “Volevo fargli i complimenti, è riuscito a vincere anche se non c’è più”

next