“La decisione del Senato è indubbiamente grave. Di fatto continua ad andare avanti l’opera di demolizione della riforma dei vitalizi che aveva in qualche modo quel privilegio odioso. Anche per chi ha commesso reati gravi”. È il commento di Primo Di Nicola, giornalista e senatore del Movimento 5 stelle che negli anni ha portato avanti battaglie contro il privilegio del vitalizio, dopo che la commissione Contenziosa di Palazzo Madama, presieduta da Giacomo Caliendo (Forza Italia), ha deciso di restituire l’assegno a Roberto Formigoni, condannato in via definitiva per corruzione nel caso Maugeri.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La casta senza vergogna: il Senato ha deciso di restituire il vitalizio al corrotto Formigoni

next
Articolo Successivo

Riaperture, Regioni al lavoro sulle proposte da presentare al governo: al ristorante anche la sera all’aperto, i vaccini tra i criteri per le fasce

next