Tragedia al confine sud degli Stati Uniti, dove continua ad aggravarsi l’emergenza migranti dopo i nuovi flussi in arrivo dal Centro e Sud America. Un bambino messicano di 9 anni è morto mentre tentava di attraversare il Rio Grande per entrare in territorio americano. Lo hanno reso noto le autorità statunitensi. I soccorritori sono invece riusciti a rianimare e salvare una donna guatemalteca e il suo figlioletto di tre anni rinvenuti privi di sensi. Non è chiaro se tra quest’ultimi due e la vittima vi sia un legame di parentela.

L’episodio è destinato a creare scalpore dato che alla frontiera tra Messico e Stati Uniti si registra un flusso di migranti bambini senza precedenti, un’emergenza che sta mettendo in crisi la Casa Bianca di Joe Biden criticata per l’assenza di una risposta finora efficace. Il confine sud degli States è da tempo al collasso, nei giorni scorsi il deputato democratico Henry Cuellar aveva diffuso alcune foto in cui si vedeva l’interno di un centro migranti a Donna, nel Texas, dove le persone sono ammassate in otto container di otto celle ciascuno. Cuellar, così come riportato dal The Guardian, ha denunciato la presenza di “più di 400 minori maschi che erano detenuti in una sezione destinata a 250″

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, i lavoratori dello spettacolo occupano il Piccolo Teatro: “Chiediamo ripartenza ma anche un cambiamento profondo del settore”

next
Articolo Successivo

U-Mask, dal ministero stop alla vendita delle nuove mascherine: “Potenziali rilevanti rischi per la salute umana”

next