Sono più di 110 milioni le persone che hanno contratto il Covid-19 nel mondo dall’inizio della pandemia e, di queste, 2,43 milioni sono morte e 62 milioni guarite. L’ultimo bollettino dell’università Johns Hopkins dimostrano che il virus continua a circolare fuori controllo e i contagi corrono. Il Paese più colpito in termini assoluti restano gli Stati Uniti, con 27,8 milioni di casi totali e 492 mila morti: la diffusione dell’epidemia nel Paese è tale che le autorità sanitarie locali hanno fatto sapere che l’aspettativa di vita degli americani è scesa di 1 anno nei primi mesi del 2020 a 77,8 anni. La pandemia ha invertito il trend al rialzo nella longevità degli abitanti Usa dopo 15 anni di continuo aumento. Seguono poi l’India e il Brasile, dove si sono superati i 10 milioni di contagi e da 28 giorni consecutivi la media giornaliera delle vittime è stabilmente oltre i mille: solo nelle ultime 24 ore, sono 1.367 i morti di Covid-19 e 51.879 i contagi registrati nel Paese sudamericano.

Mentre la campagna vaccinale inizia a entrare nel vivo, a preoccupare sono le nuove varianti del virus che stanno avendo un ruolo centrale nell’aumento dei casi. Una nuova mutazione è stata identificata in Giappone dalle autorità sanitarie locali: è la E484K, che riunisce alcune caratteristiche della variante inglese e di quella sudafricana. Gli esperti dell’Istituto nazionale delle malattie infettive spiegano che questa variante sarebbe stata originata all’estero, ma presenta caratteristiche differenti rispetto a quelle finora individuate in Giappone.Finora sono 91 i casi confermati della nuova variante nella zona di Kanto, nel Giappone orientale, e due in aeroporto. Il l capo di Gabinetto Katsunobu Kato ha fatto sapere in una conferenza stampa che ”potrebbe essere più contagiosa rispetto alle altre varianti e se continua a diffondersi sul territorio nazionale potrebbe causare un rapido aumento dei contagi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili