“Un ringraziamento al presidente Conte che si è fatto carico di un momento difficilissimo per il Paese di decisioni importanti e complicate. Le sue parole sono state importanti anche per un campo del centrosinistra nel quale lavorare insieme e sarà il tempo a dire in quale forma”. Così la vicepresidente del Pd, Debora Serracchiani, ha commentato le dichiarazioni rilasciate oggi alla stampa dal premier uscente Giuseppe Conte. “Chiunque lavori per far partire questo governo è positivo” è il parere di Luigi Marattin, di Italia Viva, secondo il quale “ora serve un governo di legislatura“. Come ormai fa da tempo, il ministro ed esponente M5s Federico D’Inca preferisce invece non rispondere alle domande dei cronisti. Mentre il Carlo Calenda, giudica le parole di Giuseppe Conte “sbagliate”. “Io – specifica – non avrei posto condizioni al suo successore come se già fosse il capo di un’area politica. Credo sia inappropriato sia dal punto di vista del successore, sia dal punto di vista dei partiti che fanno parte di quell’area politica e che non hanno già detto ‘Conte per noi sei il punto di riferimento e parli per noi sempre nella vita’. Non l’avrei fatto”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili