Circa tremila persone si sono date appuntamento nella storica Piazza della Città Vecchia di Praga per il raduno “Let’s Open Czechia”. La manifestazione è stata organizzata per protestare contro le nuove restrizioni del governo, messe in atto per abbassare la curva dei contagi. Al comizio, nessuno indossava la mascherina e non c’era l’adeguata distanza di sicurezza. A oggi, la Repubblica Ceca è la nazione con uno dei tassi di infezione più alti del mondo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania, dalla garanzia delle lezioni in presenza alla chiusura totale delle scuole: “Incidenza tra gli alunni aumentata di oltre quattro volte”. Così nasce il dietrofront del governo

next
Articolo Successivo

La campagna vaccinale di Israele dimentica i palestinesi dei Territori occupati

next