Ha dato di proposito una ginocchiata a una bambina di 5 anni buttandola a terra e poi ha continuato la sua corsa in bicicletta. Siamo a Liegi, altopiano delle Hautes Fagnes, Belgio. Si tratta di una riserva naturale di grande bellezza e luogo ideale per una passeggiata. E la bambina di 5 anni stava camminando sotto la neve insieme alla sua famiglia quando il ciclista è spuntato sulla stessa strada, ha suonato il campanello ma la bimba è rimasta dov’era ed è allora che lui l’ha colpita con una ginocchiata, l’ha buttata a terra e ha proseguito. Il papà aveva la videocamera del telefono accesa e così ha potuto riprendere la scena. Il padre ha raccontato di aver chiesto al ciclista che problemi avesse e lui non solo non si è scusato ma ha agito come fosse colpa della bambina che, fortunatamente non ha riportato fratture. I genitori hanno deciso di denunciare e la notizia ha fatto il giro del Belgio. Alla fine l’uomo ha telefonato a casa della famiglia ma continuando a non fornire le proprie generalità e anzi, mostrando tracotanza: “Ci ha chiamato in privato senza identificarsi, ci ha chiesto di ritirare la denuncia. Gli abbiamo strappato una parvenza di scuse – spiega DH – Ma non abbiamo notato nessun rimorso, quindi non ho ritirato nessuna denuncia“, ha spiegato il papà. Intanto la città è stata mobilitata per fornire segnalazioni. L’uomo si è alla fine presentato, un 61enne che comparirà presto davanti a un giudice. La comunità di Liegi è rimasta sconvolta dall’accaduto ma non solo, il gesto dell’uomo è diventato un caso nazionale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roberto Bolle in diretta Facebook con noi oggi alle 17: suo il primo ballo del 2021 con “Danza con me”

next
Articolo Successivo

Il kiwi “positivo al covid-19”? Disinformazione (pericolosa): ecco perché

next