“Bastava l’autotune e un bel look. Non c’è bisogno di fare il BlackFace per imitare me o altri artisti” queste le parole di Ghali riguardo la sua imitazione nel programma Tale e Quale Show. Il rapper ha voluto parlare di un tema poco affrontato in Italia, quello del BlackFace, ovvero lo scurirsi la pelle con il trucco per imitare persone di colore. “Potete dire che esagero, che mi devo fare una risata e che non si vuole offendere nessuno, lo capisco. Ma per offendere qualcuno basta semplicemente essere ignoranti, non bisogna per forza essere cattivi o guidati dall’odio. Siamo gli unici che lo fanno, quasi l’unico Paese. La comunità nera continua a chiedere di smettere ma non cambia niente. È la seconda volta che mi emulate in questo modo, non mi sono offeso, davvero, ma nemmeno ho riso” ha concluso così il suo sfogo sui social.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Hackerata la riunione privata dei ministri della Difesa dell’Unione. Siparietto irresistibile tra il giornalista e il presidente: “Sa che è un crimine?”

next
Articolo Successivo

Morto Beppe Modenese, addio allo “stratega del Made in Italy” che fece di Milano la capitale della Moda. Fu lui a lanciare Dolce e Gabbana

next