“All’una di notte abbiamo convenuto che erano queste le misure, questo è il momento della responsabilità. Quella sera proposte alternative non ce ne sono state e abbiamo individuato queste come quelle più opportune e necessarie”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una conferenza stampa a Palazzo Chigi, ricordando come è nato l’ultimo dpcm e replicando alle critiche di Italia Viva. “Alcune scelte sono state sofferte. Ho invitato tutti: spogliamoci dalle premure dei singoli dicasteri, bisogna mettere il Paese in sicurezza. Quando non si tratta più di tergiversare non si può tenere tutto insieme senza fare scelte dolorose”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto Ristori, Gualtieri: “Da 5mila a 25mila euro per i ristoranti e fino a 30mila euro per teatri e sale da concerti”

next
Articolo Successivo

I grandi giornali tifano per il cambio di governo e maggioranza. Dimenticando iter e tempi necessari (in piena emergenza Covid)

next