Da una partita di calcio allo scontro tra un ministro del governo e il leader della seconda forza di maggioranza. Ospite de l’Aria Che Tira su La7, a Vincenzo Spadafora è stato chiesto di commentare le ultime uscite del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, su Juventus-Napoli: “Inviterei De Luca ad occuparsi più della situazione sanitaria della sua regione”, ha detto il ministro dello Sport. “Se De Luca ha fallito? Direi proprio di sì”, ha aggiunto. Poche ore dopo è arrivata la replica del segretario del Pd, Nicola Zingaretti: “Spadafora pensi allo sport e non dia pagelle ai presidenti di Regione. Non ne ha titolo. I ministri del governo in questo momento dovrebbero lavorare per la coesione e l’unità del Paese e non perdersi in stupide e provocatorie polemiche“.

La reazione di Zingaretti alle parole del ministro Spadafora arriva il giorno dopo le tensioni, sempre interne alla maggioranza, sul Mes. Sempre il segretario democratico aveva chiesto che temi simili “non siano affrontati con una battuta in conferenza stampa. Il riferimento alle parole del premier Giuseppe Conte, che in serata aveva poi annunciato la necessità di un confronto: “Ritengo quantomeno opportuno un confronto politico per definire le priorità, per definire un patto in vista della fine Legislatura“.

“Se c’è un giudice che così ha deciso io rispetto la sentenza. E ricordo che ci sono dei ricorsi in atto”, ha detto Spadafora a proposito del 3-0 deciso a carico del Napoli per non essersi presentato sul campo della Juventus. Sentenza sulla quale aveva ironizzato il governatore De Luca: “È limpida come una scodella di bagna cauda”, aveva detto solo due giorni fa. “Inviterei De Luca ad occuparsi più della situazione sanitaria della sua regione, per la quale non ha fatto gran che dopo l’estate. Sono molto preoccupato per la Campania – ha aggiunto il ministro riferendosi ai dati del Covid – E’ stato facile farsi pubblicità chiudendo tutto, ma ora il sistema sanitario è sotto pressione, così come quello dei trasporti. Se De Luca ha fallito? Direi proprio di sì”.

Parole a cui ha replicato direttamente Zingaretti, oltre al vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola che ha detto: “Leggiamo dichiarazioni volgari e offensive di un tale Spadafora, ministro dello Sport, che hanno offeso tutto il personale sanitario della Campania e dimostrato per il resto una totale ignoranza”.” Premesso che un mese fa, non un secolo fa, i cittadini campani hanno espresso il loro giudizio sia sul governo regionale, che su Spadafora e soci – aggiunge Bonavitacola – ci pare opportuno, per farla breve, invitarlo a un dibattito pubblico sui temi da lui accennati: sanità e trasporti, per poter dimostrare pubblicamente a che livello di asineria può arrivare un esponente di questo governo. Attendiamo – conclude il vicepresidente della giunta campana – che ci dia un appuntamento a breve”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rubato zaino con pc e documenti al senatore Di Nicola. M5s: “Brutto atto d’intimidazione”. Indaga la polizia

next
Articolo Successivo

Covid, Remuzzi: “Negli ospedali ci sono pazienti che possono essere curati a casa o in sedi come Fiera Bergamo e Milano o in strutture in disuso”

next