Campionato di serie A? Ce la si può fare, ma non so che si arrivi fino in fondo. Siamo in un anno particolare in cui non abbiamo nessuna certezza per il campionato di calcio di serie A, come per qualunque altra attività del nostro paese. Tuttavia, di questo deve essere consapevole anche la Lega di Serie A e pensare già ad un piano B o piano C e non arrivare al momento di difficoltà”. Così, a “L’aria che tira”, su La7, Vincenzo Spadafora, ministro delle Politiche Giovanili e dello Sport, risponde alla conduttrice Myrta Merlino che gli chiede se si concluderà il campionato di serie A.

E puntualizza: “Il protocollo attuale funziona, ma funziona se viene rispettato. Il protocollo prevede che i giocatori debbano stare in una bolla. L’ho ribadito a coloro che, a fronte degli ultimi contagi, dicevano che andasse riaggiornato. Noi possiamo fare anche un protocollo più rigido, ma se poi c’è sempre qualcuno che lo elude...”.
Inevitabile il riferimento al calciatore della Juventus Cristiano Ronaldo, che ha violato la bolla della Juventus per andare in ritiro con la Nazionale portoghese: “I grandi campioni si sentono al di sopra di tutto. Quando ha lasciato l’Italia per andare in Portogallo ha violato il protocollo ed è un dato oggettivo. Non a caso è stato aperto un fascicolo dalla Procura della Repubblica, su segnalazione della Asl e di conseguenza anche dalla Procura sportiva. Il messaggio che dovrebbero dare i campioni è rispettare le regole. E io ho detto quello che pensavo su Ronaldo anche se ha milioni di follower sui social”.

Spadafora risponde anche alla critiche del presidente della Juventus Andrea Agnelli: “Io inviterei tutti i presidenti delle società di calcio a guardare all’interno delle proprie società, a rispettare le regole e a dare il buon esempio, perché non è che il mondo del calcio sia esente dal rispetto delle regole. Il calcio è una grande industria, seppure con tanti problemi, e proprio per questo si deve anche salvaguardare”.
Circa le proteste del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in merito alla partita Juventus-Napoli, Spadafora osserva: “Inviterei De Luca ad occuparsi del sistema sanitario campano, che non mi pare abbia fatto granché. De Luca ha fallito? Mi sembra evidente“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lilli Gruber conduce Otto e Mezzo da casa: “Mio collaboratore è positivo”. Poi dal salotto riprende Cacciari e Scanzi: “Vi levo l’audio anche da qui”

next
Articolo Successivo

Covid, scontro Toninelli – Borgonovo su La7: “In Lombardia siamo messi male”. “Lei mi fa ridere. Fa il consigliere di Bergamo o il senatore?”

next