“Sono sconvolta, questo è successo a Salehe Bembury oggi. È stato consulente di Versace per molto tempo e il comportamento che ha subito è totalmente inaccettabile. È stato fermato per strada solo per il colore della sua pelle. Resta forte, ti invio il mio amore e supporto”. Così Donatella Versace su Instagram ha denunciato quanto successo a un suo collaboratore a Beverly Hills, negli Stati Uniti. Secondo quanto si vede nel video, e quanto denunciato dal collaboratore e dalla stessa stilista, l’uomo sarebbe stato fermato fuori da un negozio Versace solo per il colore della propria pelle.

Nelle immagini la polizia risponde che “non è così”, ma il collaboratore della nota stilista ribadisce la discriminazione anche sul proprio account social. “Sto bene – scrive Bembury sui social – La mia anima no”.

La denuncia arriva sulla scia del fenomeno mondiale Black Lives Matter che, dopo la morte di George Floyd, ha fatto emergere il fenomeno della violenza della polizia americana sugli afroamericani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il giudice di X Factor 2020 Hell Raton sotto processo a Cagliari: “Picchiò tre giovani”. L’avvocato: “Completamente estraneo”

next
Articolo Successivo

Chiara Ferragni posta la prima foto con il “pancione”: “Ecco la mia undicesima settimana”

next