“Incatenata” davanti a Palazzo Chigi, in attesa che il premier Giuseppe Conte le dia udienza o accolga le proposte sugli autonomi del mondo dello spettacolo. È questa l’ulteriore forma di protesta attuata dall’attrice 87enne Sandra Milo, che si è legata alle transenne che circondano piazza Colonna da alcuni minuti. “Conte è un politico di grandissima qualità, è un politico d’altri tempi, alla Pietro Nenni, ci ascolti. Noi chiediamo di essere ascoltati con grande civiltà”, ha l’attrice che nei giorni scorsi aveva iniziato uno sciopero della fame proprio per far sì che il governo ponesse attenzione sugli autonomi, le partite Iva, gli artisti e gli operatori del mondo dello spettacolo, segnato dalla pandemia.

La sua protesta in catene non è durata a lungo: saputo quanto stava accadendo, il presidente del Consiglio l’ha fatta entrare a Palazzo Chigi. Conte, infatti, informato della protesta dell’attrice a favore degli autonomi del mondo dello spettacolo, ha accettato di riceverla. Milo, entrando a Palazzo Chigi, era visibilmente soddisfatta: “È un grande uomo“, ha detto ai cronisti che la circondavano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Al Bano Carrisi, lo sfogo sui problemi economici: “Vado avanti un altro anno, limando qua e là. Poi…”

next