Dichiarazioni a mezzo stampa e tweet, ospitate tv e accalorati discorsi alle assemblee Pd. Dal 2012 al 2017: cinque anni in cui Matteo Renzi ha ribadito in ogni forma di essere “il rottamatore”, il politico allergico “ai ricatti” dei partitini e delle minoranze interne, colui che “ascolta tutti ma poi decide”. Oggi però la situazione sembra ribaltata e Matteo Renzi appare la nemesi di se stesso. Perché in queste settimane è il leader di Italia Viva (partito dato al 3% dai sondaggi) a minacciare e a tenere in sospeso il governo Conte. Nel video una raccolta delle frasi più significative della sua trasformazione

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi, la nemesi: è diventato il capo della “dittatura della minoranza”. Da “basta ricatti” alla paralisi del governo col mini-partito

next
Articolo Successivo

Renzi, Marcucci (Pd): “Sindaco d’Italia? Non è stagione di complicate riforme, ora fase 2 del governo”. Sul reddito: “Si discutano correzioni”

next