Tensione in Aula al Senato dopo l’annuncio della Commissione Giustizia che ha rinviato a domani il voto sul testo del decreto Intercettazioni. “La commissione non è ancora pronta – ha spiegato il presidente Andrea Ostellari (Lega) – Il relatore ha presentato un nuovo emendamento ed è necessario procedere alla fissazione dei nuovi termini per i sub emendamenti”. “Sconcerto” da parte delle opposizioni, in particolare del senatore Maurizio Gasparri che ha attaccato l’esecutivo “incapace di governare”. “Situazione aggravata dal fatto che il governo porrà la fiducia – gli ha fatto eco il leghista Massimiliano Romeo – State prendendo in giro il Parlamento”. Anche Maria Elisabetta Casellati, calmando gli animi, è intervenuta, sottolineando che “da un lungo pezzo ripeto che questo andamento dei lavori non va bene perché non è rispettoso dei diritti di tutti”, annunciando di aver chiesto al governo “un patto etico sulla regolamentazione dei lavori”. All’intervento della presidente i senatori dell’opposizione hanno risposto gridando “onestà”.

Diventa sostenitore,
fai parte della redazione.
Abbiamo bisogno di te

Su ilfattoquotidiano.it navighi gratis, ma il nostro lavoro ha un costo. Sostienici. Il tuo contributo è fondamentale. Avrai uno spazio sul blog a tua disposizione e un contatto costante con la redazione.
Sostieni ora.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Open Arms, Gasparri: “Salvini non vada a processo. Conte poteva ordinare sbarco”. De Falco: “Materia è competenza del Viminale”

next
Articolo Successivo

Carnevale Viareggio, protesta dei carristi per la visita di Salvini agli hangar: “Portoni chiusi”

next