“Attenzione non facciamoci fregare. Tutta la retorica che si perdono i posti di lavoro” con la revoca delle concessioni ad Autostrade “è una sciocchezza. Si perdono i profitti dei Benetton, ed è giusto perché non hanno fatto il loro dovere per mantenere quel ponte“. Così Luigi Di Maio in una diretta Facebook commenta la situazione di Aspi. “Io non sono tranquillo sul fatto che ci siano quei signori che non hanno mantenuto il ponte Morandi che oggi stanno gestendo 3 mila chilometri di autostrade italiane. La retorica che si perdono i posti di lavoro è una sciocchezza – assicura Di Maio – bisogna riprenderci quella gestione e poi i dipendenti verranno chiaramente impiegati”. Il ministro degli Esteri poi sottolinea che proprio nel decreto Milleproroghe, entrato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre, “è stata inserita una norma sulle concessioni autostradali”. “Questo decreto dice finalmente che si avvia un percorso per alcune infrastrutture che ci permetterà di revocare le concessioni ai Benetton”, specifica il leader del Movimento, riferendosi all’articolo 35 del provvedimento che ‘cancella’ le penali da versare ai concessionari in caso di revoca per inadempimento.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Arturo Scotto (Mdp) aggredito a Venezia: “In 8 inneggiavano al duce”. Fico: “Solidarietà, la Repubblica è fondata sull’antifascismo”

next
Articolo Successivo

Mattarella, Parmitano “onorato” dal suo saluto: “Per me è sprone a fare meglio”

next