Care navigatrici, cari navigatori,

prima di tutto auguri e un grazie di cuore. Nel 2019 i risultati per noi de ilfattoquotidiano.it sono stati molto buoni. Chi tra voi ha deciso di diventare utente sostenitore o di abbonarsi alla versione digitale del giornale cartaceo ci ha permesso di crescere, di migliorare la nostra informazione e di assumere, con contratti regolari, altri giovani colleghi under 30. Per questo, prima di raccontarvi cosa proveremo a fare nel 2020, chiedo a chi non lo ha già fatto di supportarci con un piccolissimo esborso economico: il costo di un cappuccino alla settimana. Farlo è il modo migliore per rispondere con i fatti a tutti quelli che, pur dichiarandosi ultraliberisti coi posti di lavoro e la povertà degli altri, continuano a pretendere sovvenzioni pubbliche per i loro media, spesso partecipati da azionisti multimilionari.

Noi invece che crediamo a un giusto equilibrio tra Stato e libero mercato abbiamo deciso di battere una strada diversa per non pesare sulla collettività: gli abbonamenti sommati agli introiti degli inserzionisti pubblicitari. Aziende e società che sempre più spesso ci scelgono perché felici di poter far conoscere i loro prodotti su un grande sito di news. Un giornale online che, secondo Google Analytics, quest’anno è di nuovo cresciuto: più del 12% in termini di browser unici quotidiani e mensili. Ogni giorno in media, oltre due milioni di persone ci consultano per conoscere le ultime notizie, leggere i nostri scoop e le nostre analisi, riflettere sui punti di vista della redazione e su quelli dei nostri quasi mille blogger. Una polifonia di fatti, idee e pensieri, spesso diversi e a volte persino in contrasto tra loro, che ci ha portato a sfiorare i 27 milioni di browser unici mensili.

Per questo il mio ringraziamento non va solo a chi ci segue. Sono anche ammirato dagli sforzi e dall’abnegazione di una redazione che, pur restando più piccola rispetto a quella dei concorrenti, ha permesso a ilfattoquotidiano.it di essere, secondo Audiweb, il terzo giornale online italiano (tra quelli che hanno anche una versione cartacea) e addirittura il dodicesimo al mondo nella classifica Facebook Top Newspaper di Innova et bella, sopravanzando Le Monde, la Repubblica e il Wall Street Journal.

Tutto questo ci carica di grandi responsabilità.

Nel 2020 cercheremo di essere all’altezza delle vostre aspettative. Nell’anno che ci lasciamo alle spalle abbiamo pubblicato decine e decine di storie e inchieste in esclusiva (dal Mose di Venezia, fino alla rete dei commercialisti della Lega, dalle inchieste sulla ‘ndrangheta a quelle sul Csm, dai compensi segreti di Matteo Renzi fino agli audio riservati sulla spaccatura interna ai Cinque Stelle, solo per fare alcuni esempi), ma abbiamo commesso ancora degli errori. Dobbiamo essere più chiari, valutare meglio alcune notizie, dobbiamo essere più precisi, dobbiamo sempre saper cogliere gli aspetti delle vicende che gli altri non riportano o addirittura censurano. Al tempo stesso non dobbiamo avere paura di osare. Raccontando l’alto e il basso senza snobismo o pruderie moralista perché la vita di tutti a volte è alta e a volte è bassa (anche per questo pubblichiamo Fq Magazine, sezione di grande successo, e il canale verticale Sport e miliardi).

Ma non basta. Perché non dobbiamo mai dimenticare che i fatti devono venire prima delle nostre pur legittime convinzioni.

Il nostro primo compito è quello di informare. A 360 gradi, sforzandoci di essere imparziali. Sperando di riuscirci, senza spaventarci se vediamo che la maggioranza dei media va in senso ostinato e contrario al nostro. O se ci rendiamo conto che i tanti maestri del pensiero unico storcono il naso. Perché pensare differente ha un costo, ma è l’unico modo per lasciare un segno ed emergere davvero.

Certo, ilfattoquotidiano.it ha dei valori. Sempre gli stessi. L’antimafia, l’anticorruzione, la legalità, il rispetto dei diritti civili, la meritocrazia, la difesa dei cittadini, dei deboli e dell’ambiente. Questi valori vanno ricordati quando si tratta di scegliere come gerarchizzare le notizie e quali argomenti approfondire maggiormente (essendo in pochi non riusciamo a fare tutto). Senza però mai scordare che qui siamo prima di tutto giornalisti. Che tra i nostri doveri non c’è solo quello di dire le cose per come stanno secondo noi, ma anche quello di raggiungere il maggior numero di persone possibili indipendentemente dal mezzo che usiamo. Sia esso il quotidiano di carta, il mensile Millennium (che ha vinto il premio Ferrari copertina dell’anno grazie alle sue inchieste sul mondo del lavoro), la collana di libri Paper First o la nostra casa di produzioni televisive Loft che, oltre a La Confessione e Accordi & Disaccordi, tra qualche settimana manderà in onda su Nove la mia striscia quotidiana di informazione Sono le venti. Una sfida che, non lo nascondo, ci fa tremare i polsi.

Per fare tutto questo i lettori, gli ascoltatori, i navigatori, gli abbonati sono indispensabili. Per venire incontro agli utenti sostenitori e a chi si abbona abbiamo così deciso, in stretta collaborazione con il colleghi del Fatto cartaceo diretto da Marco Travaglio, di rilanciare l’intera offerta digitale destinata agli abbonati. In questo quadro nascerà una nuova sezione con la selezione ragionata di articoli e video delle varie testate della nostra casa editrice e molto altro. Sarà un modo per contraccambiare la fiducia che finora ci avete accordato. E per provare a spingere altri lettori a sostenerci.

Il 2019 per noi è stato un anno di grandi investimenti. Altri ne arriveranno. Se ci starete vicini cresceremo, diventeremo più grandi, più bravi e più interessanti.

Abbonatevi, diventate utenti sostenitori! Abbiamo ancora tante storie che meritano di essere raccontate.

Buon anno a tutti.

Ed ecco, come da tradizione, gli articoli più letti del 2019:

I dieci articoli più letti

1) Il sondaggio – Governo M5s con Pd e Leu o subito al voto? Dite la vostra
2) Napoli, parcheggia Ferrari sul posto per disabili. Alla denuncia risponde così: “Ti faccio il culo”. E vìola il codice della strada
3) Fondi Lega, l’ira di Salvini: “Ma per chi mi avete preso?”. Floris e i giornalisti in studio: “Ci prende in giro, non sta rispondendo alle domande”
4) Ruby ter, Battilana e le serate di Arcore: “Berlusconi? Si faceva mettere il sedere in faccia dalle ragazze. Pensavo fosse un sosia”
5) Tragica profezia di Renzi il giorno prima del voto: “Salvini si scioglierà velocemente, conto alla rovescia iniziato”
6) Crisi di governo, Conte va da Mattarella e si dimette. Mossa disperata della Lega: ritira mozione di sfiducia. Il premier replica: “Se Salvini non ha il coraggio, mi assumo io responsabilità”
7) Carabiniere ucciso a Roma, confessa uno degli americani fermati: “L’ho accoltellato io”
8) “In Italia credevo di finire depressa e senza un soldo. In Australia stesso costo della vita ma stipendi tripli”
9) Liguria, crolla una corsia di un viadotto su autostrada A6 nel savonese direzione Torino: “Nessun veicolo coinvolto”. Toti: “Frana ha falciato pilastri”
10) Governo Conte 2, ecco i ministri del nuovo esecutivo M5s-Pd: da Gualtieri al Tesoro a Lamorgese all’Interno. Tutte le biografie

I dieci articoli più letti di Fq Magazine

1) Prima della Scala, da Maria Elena Boschi a Vittoria Puccini, Patti Smith e Elodie e Marracash: tutti i look (anche i più eccentrici) dei vip – FOTO
2) Superenalotto, esce a Lodi il 6 dei record: vinti 209 milioni con schedina “casuale” da 2 euro
3) Al Bano: “So come è morta mia figlia Ylenia. Per raccontarlo ho bevuto fino a stordirmi”
4) Maria De Filippi si racconta al FQMagazine: “Dicono che sono potente ma non è così. Celentano? L’ho visto ferito, un mito può essere fragile”
5) Olivia Berté risponde a Loredana: “Perché continuare a dire cose non vere? Mimì è stata in carcere 4 mesi e non 2 anni. E non voleva avere a che fare con te”
6) “C’è un signore che gioca con mio figlio”. La sorpresa della mamma in spiaggia: è Lionel Messi
7) Giuseppe Conte a Fiorello: “So che fai la mia imitazione. E’ molto grave, questa è una minaccia, un giorno verrò a trovarti”
8) Joaquin Phoenix, brutto incidente stradale per l’attore di Joker: si è schiantato contro un camion dei pompieri
9) Emanuele Filiberto di Savoia: “Ho il dovere di annunciare ufficialmente il ritorno della Famiglia Reale”. Poi rivela che è uno spot per The Crown
10) Trovano per terra scheda di memoria di un cellulare: all’interno foto e video di un omicidio. Arrestato un uomo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Il 2019 visto dalla matita di Guido Ciompi. Una selezione delle sue vignette quotidiane, veri pezzi unici

next
Articolo Successivo

Calabria, cronista chiamata “figlia di Satana” dai seguaci del capo spirituale e consigliere Fdi. Solidarietà da sindacato giornalisti

next