Il titolare dei ristoranti Antonio La Trippa di Napoli, Pino Bozza, parcheggia la propria Ferrari su un posto riservato ai disabili – come lui stesso ha ammesso e come dimostra il video – in via Domenico Morelli. Il consigliere dei Verdi in Regione Campania, Francesco Emilio Borrelli, denuncia l’accaduto, ma l’imprenditore gli risponde con un videomessaggio su Instagram pieno di insulti: “Ci vediamo in Tribunale, coglione“. Durante la registrazione del filmato, tuttavia, Bozza è alla guida della propria auto senza cintura e con lo smartphone in mano. “Sono titolare di un’azienda con 200 dipendenti, e tu sei consigliere di una città in cui non funziona niente”. “Questa è la mentalità” ha ribattutto Borrelli “contro cui combattiamo con grande determinazione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Moby Prince, storia di poteri forti: il patto anomalo tra compagnie che narcotizzò le inchieste. In un libro i documenti inediti

prev
Articolo Successivo

Roma, il Tavolo del decoro taglia del 50% i posti per gli ambulanti e i camion bar

next