Berlusconi ha sconfessato la sua associazione alla vigilia della sua presentazione, bollandola come ‘inutile e divisiva’. Ma la vicepresidente della Camera Mara Carfagna, almeno pubblicamente, tira dritto, pur continuando a negare che sia il primo passo verso una futura scissione dal partito azzurro: “Inutile? Non potevano farmi augurio migliore, lo dissero anche sulla legge sullo stalking”, taglia corto. Per poi attaccare: “Dimostreremo che non è così. Forza Italia? A forza di ultimatum, è più la gente che è andata fuori, che non quella che è rimasta dentro”. Alla fine, di fronte ai tentativi partiti dai vertici azzurri, c’è chi si è tirato indietro dalla partecipazione all’iniziativa dell’ex coordinatrice forzista. Ma i parlamentari non mancano, compresi senatori che hanno firmato per chiedere il referendum confermativo sulla riforma del taglio dei parlamentari: “Paradossale dopo il via libera di Forza Italia? Vogliamo ridare la parola al popolo. È una riforma che senza una legge elettorale adeguata, rischia di lasciare senza rappresentanza alcuni territori”, taglia corto la stessa Carfagna, senza indicare quale orientamento darà nella futura consultazione.
Nel comitato scientifico di ‘Voce libera’ ci sarà invece Carlo Cottarelli: “Non è una scelta di campo politica, questa è solo un’associazione”, ribatte. E sul taglio dei parlamentari spiega: “Un primo passo per diminuire i costi della politica, ma non è certo la soluzione ai problemi della finanza pubblica in Italia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Torino, Meloni caccia l’assessore regionale arrestato: “Ho il voltastomaco. Fuori da Fdi”. Morra: “Partiti si assumano responsabilità”

next
Articolo Successivo

Rosso (FdI) arrestato, Cirio: “La nomina da assessore? Se avessi avuto sospetti non ci avrei preso neanche un caffè: mafia è male assoluto”

next