“Voglio dirlo con la massima trasparenza: l’Italia non ha bisogno di un altro partitino. Figuriamoci, poi, uno creato da me, che so’ 30 anni che non ne imbrocca una. Ma vi pare che uno iscritto a un partito forte come Lega e Pd molla tutto e si iscrive da me? Non lo farei manco io, che sono il campione imbattuto di cazzate acrobatiche“. Così , Maurizio Crozza nelle vesti di Carlo Calenda presenta il partito ‘Azione’, nel corso di “Fratelli di Crozza”, in onda tutti i venerdì in prima serata sul Nove.

“Se il mio ‘Azione’ sarà un partitino – aggiunge – ci scioglieremo, andrò a casa e avrò fallito. Ma almeno avrò fallito bene. Guardate che io fallisco, eh. E’ matematico, sicuro a palla, come quando d’estate esce il disco di Alvaro Soler. E’ già scritto: a noi non ce vota un cazzo de nessuno. Al momento, stiamo al 2% e mia madre m’ha detto che piuttosto che votare me rolla la scheda e ci si fa una canna. Lo so che il logo di ‘Azione’ pare quello di un ambulatorio di odontotecnici rumeni. Ma è fatto apposta: metti che uno c’ha un ascesso, vede il logo di ‘Azione’ e, preso dal dolore, non capisce un cazzo, magari entra e, già che è dentro, si iscrive”.

Live streaming, episodi completi e clip extra su Dplay.com

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza-Bersani in versione totano alle Sardine: “Dai, ragazzi, facciamo un misto mare. Salvini invece fa la parte del limone spremuto”

next
Articolo Successivo

Tu si que vales, il microfono di Sabrina Ferilli resta aperto per errore: “Abbiamo già dato con quella ca**o di casetta”

next