Spero in nuove elezioni subito: se questo governo andasse a casa ora e se le celebrassimo immediatamente, è sotto gli occhi di tutti che ci sarebbero un’altra maggioranza e un altro governo. Quale? Un esecutivo dai numeri molto importanti, che Fratelli d’Italia farebbe sicuramente con la Lega, fatto di persone che vanno d’accordo sulle grandi questioni e capace di durare cinque anni “. Sono le parole della deputata di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, intervistata nella trasmissione “Ma cos’è quest’estate”, su Radio24.

Meloni commenta la crescita di consensi per il suo partito: “Io credo che l’Italia abbia voglia e bisogno di qualcuno che dica le cose come stanno. In un’Italia, in cui si dicono tantissime bugie e il politicamente corretto di fatto ha offuscato la mente di molti, la gente si fa delle domande sensate e si dà risposte altrettanto sensate. E risposte sensate spesso si trovano nelle proposte di Fratelli d’Italia, che ha dimostrato anche una certa coerenza rispetto agli alleati e ai programmi. E ha avuto anche il coraggio di dire la verità, ad esempio sul reddito di cittadinanza“.

Circa le affinità con Forza Italia, la parlamentare precisa: “Ci sono molte cose da chiarire. Ad esempio, di recente in Europa si è reiterata questa scelta di fare accordi col Pd e per me questo francamente è un problema. Non voglio andare oltre, perché in questo momento in Forza Italia c’è un grande dibattito interno e quindi anche per rispetto nei confronti di un partito che conosco bene non dico altro”.

Nel finale Meloni attacca duramente Sandro Gozi (Pd), ex sottosegretario agli Affari Ue nei governi Renzi e Gentiloni, eletto al Parlamento Europeo con Renaissance Europe (il partito di Emmanuel Macron). Gozi entrerà nel Gabinetto del premier Édouard Philippe, in qualità di responsabile per gli Affari europei del governo francese. Il politico dem resterà nell’esecutivo di Parigi fino al 31 ottobre per poi assumere l’incarico di europarlamentare quando i deputati britannici lasceranno Strasburgo causa Brexit.

Che cosa deve Emmanuel Macron a Sandro Gozi? – accusa la deputata – Gozi fino a ieri era il sottosegretario di Stato con delega agli Affari europei per il governo italiano e doveva quindi difendere i nostri interessi nazionali. E oggi è con lo stesso incarico nel governo francese a fare la stessa cosa per la Francia? Fratelli d’Italia ha depositato una interrogazione perché vuole conoscere tutti quei dossier che coinvolgevano anche la Francia e del quale Gozi si è occupato quando era sottosegretario di Stato per il governo italiano. Insomma, vogliamo vedere se l’Italia è stata adeguatamente difesa nei suoi interessi da questo patriota”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Americano bendato, gli Usa non ci facciano la morale: la loro polizia è brutale e razzista

prev
Articolo Successivo

Salvini, Montanari: “Raccoglie quanto fatto dalla sinistra negli ultimi anni, da Veltroni a Minniti”

next