Uso le parolacce, le uso finalmente, perché dopodomani non mi sentirete più, sono alla penultima giornata qui dentro. Sono eternamente grato ai miei ascoltatori”. Si è sfogato così Oscar Giannino in quella che è una delle ultime puntate de a La versione di Oscar, su Radio24, il programma radiofonico che conduce su Radio 24 e che oggi, venerdì 26 luglio, giunge alla sua ultima puntata. Dieci anni dopo il suo esordio, l’emittente di Confindustria – salvo ripensamenti dell’ultim’ora – sembra infatti intenzionata a cancellare la trasmissione del giornalista esperto di economia nel proprio palinsesto.

La notizia non è ufficiale ma da settimane ormai si susseguono voci sul mancato rinnovo del contratto di Giannino e anche lui stesso si è lasciato andare a un messaggio d’addio sui social. Rispondendo a una ascoltatrice, il giornalista ha scritto infatti: “Sorella, l’azienda ha pieno potere di decidere. Ma una cosa so: tu, l’intera redazione, tecnici e assistenti senza di cui non si farebbero programmi, siete stati mia famiglia aggiuntiva per 10 anni. Mi mancherete tutti per quanto mi avete insegnato, insieme a tutti gli ascoltatori”. Sui social in molti si sono mobilitati in suo sostegno con l’hashtag #IoStoConOscar, tra cui anche l’attore comico Luca Bizzarri.

Giannino sta affrontando un momento difficile dal punto di vista economico a causa del pignoramento che ha subito, per cui si ritrova con tutti i conti correnti e le carte di credito bloccati. “Vivo oramai da una settimana accampato in ufficio, sono costretto a un regime di pura sopravvivenza dopo quello che mi è successo”, aveva raccontato in diretta ospite di Maria Latella.

Audio Radio24

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Hugo Alfredo Santillan, il campione di boxe è collassato sul ring: morto per i danni cerebrali riportati nel match

next
Articolo Successivo

“Jerry Calà è un cretino senza talento. Una sottospecie di comico fallito”: l’attacco della dirigente Pd Anna Rita Leonardi

next