“La procedura di caducazione (del contratto, ndr) è una scelta evidentemente politica. Oggi abbiamo un dossier che ci dice che tecnicamente e giuridicamente ci sono tutte le condizione per revocare la concessione” ad Aspi, Autostrade per l’Italia, controllata di Atlantia, la holding della famiglia Benetton. Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, a margine di un convegno presso il dicastero, dedicato alle norme sulle costruzioni. “Se la Lega non vuole aggiungersi alla lista degli avvocati dei Benetton ci sono tutte le condizioni – ribadisce Toninelli – perché io firmi, e sono prontissimo, il decreto interministeriale di revoca totale della concessione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carola Rackete, Luttwak: “Una fuorilegge”. E attacca Papa, giudici, Lerner e Strada: “Per loro legge è facoltativa”

next