“Chi prova a minare una forza politica con dichiarazioni e libri, indebolisce il governo“. A dirlo, a Campobasso, il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, dopo lo scambio di battute a distanza con Alessandro Di Battista: “Quando ho letto che saremmo diventati ‘burocrati chiusi dentro ai ministeri’ mi sono incazzato” aveva detto il capo politico del M5s all’assemblea territoriale di Terni insieme agli esponenti locali del Movimento. Il concetto espresso da Di Maio in Molise è lo stesso che, poche ore prima, aveva messo nero su bianco sul Blog delle Stelle.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Politica e media discutono di cose che non esistono”. Economisti, professori e imprenditori uniti contro le fake news

next
Articolo Successivo

Minibot, Giorgetti sconfessa Borghi: “C’è ancora chi gli crede? Non verosimili”. Il collega replica: “Salvini è d’accordo”

next