“L’talia può permettersi la manovra che serve all’Italia. A noi non interessano le manovre che ci propongono altrove. La sintesi sarà fare tutte le riforme che servono agli italiani e alle imprese. Ovviamente dovremo tener conto dell’equilibrio economico. Tutto il governo vuole evitare l’inflazione. La lettere all’UE avrà un contenuto politico. Noi siamo in Europa e ci sentiamo comodamente inseriti nel contesto europeo. Questo governo vuole dare un contributo all’Europa perché riteniamo che sia sia perse di vista la crescita nel segno dello sviluppo sostenibile. Dobbiamo assicurare prospettive di crescita al popolo europeo se non vogliamo creare altra disaffezione”. Così il premier Giuseppe Conte a margine della sua visita a Napoli, nel quartiere San Giovanni a Teduccio presso la Onlus “Oasi Figli in Famiglia”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte: “Trump e Draghi? I dazi Usa ci danneggiano. Le mosse della Bce difendono imprese e cittadini”

next
Articolo Successivo

Sala: “Cosa manca a Roma? È cinica”. Veltroni: “Non è una città ingovernabile, quello è un alibi”

next