“Che Rixi, se condannato, si debba dimettere non lo dice solo il contratto ma la morale comune. Io non posso pensare che Salvini, dopo aver vinto le elezioni, possa mandare tutto a carte quarantotto con la lettera Ue, una manovra complicata, per difendere un condannato”. Lo afferma Alessandro Di Battista, al termine della lunga assemblea M5s. “Anche oggi ho visto che Salvini parlava di me, non ho capito perché debba essere la sua ossessione”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, oggi gli iscritti al voto su Di Maio. Fico in assemblea: “Problema non è Luigi, dobbiamo lavorare insieme sul territorio”

next
Articolo Successivo

M5s, Spadafora: “Indebolire Di Maio vuol dire indebolire Movimento”. Ma Ruocco : “Troppi incarichi”

next