“Se arrivasse una condanna per il sottosegretario Edoardo Rixi? La Lega ha già deciso, Rixi resta al suo posto”. A rivendicarlo Massimiliano Romeo,  capogruppo del Carroccio al Senato, blindando il sottosegretario ai Trasporti indagato per peculato nell’ambito dell’inchiesta sulle “Spese pazze” in regione Liguria. “Il M5s è pronto a chiedere le sue dimissioni in caso di condanna? Ci auguriamo innanzitutto qualcosa di positivo perché confidiamo nella giustizia. Dovesse arrivare qualcosa di diverso, Rixi però non si muoverà. Resta al suo posto”, ha ribadito Romeo al Fattoquotidiano.it, lasciando Palazzo Chigi al termine di una riunione sullo Sblocca cantieri, con lo stesso collega Edoardo Rixi accanto.
Mie possibili dimissioni? Siamo una squadra e decidiamo le cose insieme”, si è difeso lo stesso Edoardo Rixi, sottosegretario ai trasporti, allontanandosi anche lui dalla sede del governo. “E la Lega ha già deciso”. ha aggiunto ancora Romeo. Tradotto, per la Lega non ci saranno altri casi Siri. “E se lo chiedesse il premier Conte? Abbiamo già deciso, Rixi sta al suo posto
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bruxelles, Silvio Berlusconi al summit del Ppe: “Io sempre stato in pista, purtroppo”. E su Orban: “Lo incontro dopo”

prev
Articolo Successivo

Salvini: “Pronta proposta Lega, 30 miliardi per flat tax”. Poi il monito all’Ue: “Finito il tempo dei richiami”

next