“Per quanto riguarda la Tav, c’è un dossier che è nelle mani di Conte, che se ne sta occupando da un mese. Sull’autonomia ho sempre detto che va bene purché non vada a discapito di alcune regioni”. A dirlo è il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, in conferenza stampa dopo il risultato delle elezioni Europee, che ha visto il Movimento scivolare al 17,1%. I riferimenti a Tav e riforma delle autonomie delle Regioni sono arrivati dopo che diversi esponenti della Lega, come Massimo Garavaglia e Claudio Borghi, hanno rilanciato sui temi cari al Carroccio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Europee 2019, gli italiani hanno votato senza ragionare. E lo pagheranno amaramente

next
Articolo Successivo

Elezioni Europee 2019, M5s resta senza i numeri per il nuovo gruppo: tra alleati, solo i croati hanno preso un seggio

next