“Per quanto riguarda la Tav, c’è un dossier che è nelle mani di Conte, che se ne sta occupando da un mese. Sull’autonomia ho sempre detto che va bene purché non vada a discapito di alcune regioni”. A dirlo è il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, in conferenza stampa dopo il risultato delle elezioni Europee, che ha visto il Movimento scivolare al 17,1%. I riferimenti a Tav e riforma delle autonomie delle Regioni sono arrivati dopo che diversi esponenti della Lega, come Massimo Garavaglia e Claudio Borghi, hanno rilanciato sui temi cari al Carroccio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europee 2019, gli italiani hanno votato senza ragionare. E lo pagheranno amaramente

next
Articolo Successivo

Elezioni Europee 2019, M5s resta senza i numeri per il nuovo gruppo: tra alleati, solo i croati hanno preso un seggio

next