Filippo Nogarin non ce l’ha fatta. L’ex sindaco di Livorno del Movimento 5 stelle non è riuscito a farsi eleggere al Parlamento europeo, complice il crollo generale del movimento nella circoscrizione dell’Italia centrale. In Toscana, regione di Nogarin, i Cinquestelle hanno preso solo il 12,68%. L’ex sindaco aveva deciso di non correre per il secondo mandato per potersi candidare alle Europee. Alla fine è arrivato terzo del M5s nella circoscrizione con 29.696 preferenze, ma è rimasto fuori perché ai Cinquestelle sono toccati soltanto due seggi. Il primo aggiudicato dall’eurodeputato uscente Fabio Massimo Castaldo con 40.951 preferenze e il secondo dalla capolista Daniela Rondinelli con 38.218 voti.

Anche l’ex vicesindaco di Nogarin Stella Sorgente, indicata dal M5s come sua sostituta alla guida di Livorno: non andrà neppure al ballottaggio che invece vedrà impegnati i candidati del centrosinistra e del centrodestra. Dai Cinquestelle di Livorno per il momento nessun commento.

 

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

×
Articolo Precedente

Europee, Di Battista: “Atteggiamento dell’ultimo mese e mezzo andava assunto prima. Non farlo è stato un errore”

prev
Articolo Successivo

Europee 2019, il voto nei luoghi simbolo: pronostici ribaltati e ‘tradimenti’, dalla Val Susa alla Puglia passando per Milano

next