Un libro che difende l’Italia dai luoghi comuni. Non siamo il, malato d’Europa, ma certe colpe sono solo nostre, non della Germania”. Così Francesco Bonazzi che, durante la presentazione del suo nuovo libro Viva l’Italia, edito da Chiarelettere, cerca di smontare le dicerie sul nostro Paese: dal debito pubblico alla sensazione di essere “il malato d’Europa”. “Abbiamo grandi ricchezze, che valgono tre volte il nostro debito. Non viviamo solo di pizza, mandolino e cinema, ma abbiamo delle eccellenze pazzesche.”
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Amici, Raffaele Tizzano fa coming out: “Dopo anni di fatiche e lotte oggi posso dire di essere un orgoglioso uomo gay”

prev
Articolo Successivo

Wanna Marchi e Stefania Nobile choc: “Noi punite per aver venduto del sale a deficienti che ci hanno creduto”

next