Un libro che difende l’Italia dai luoghi comuni. Non siamo il, malato d’Europa, ma certe colpe sono solo nostre, non della Germania”. Così Francesco Bonazzi che, durante la presentazione del suo nuovo libro Viva l’Italia, edito da Chiarelettere, cerca di smontare le dicerie sul nostro Paese: dal debito pubblico alla sensazione di essere “il malato d’Europa”. “Abbiamo grandi ricchezze, che valgono tre volte il nostro debito. Non viviamo solo di pizza, mandolino e cinema, ma abbiamo delle eccellenze pazzesche.”