Tre rapinatori sono stati arrestati dai carabinieri mentre stavano mettendo a segno una rapina in una farmacia di Milano, armati di taglierino. I tre, tutti con precedenti penali e di età compresa tra i 41 e i 27 anni, lo scorso 30 gennaio avevano già rapinato una sala giochi a Bovisio Masciago (Monza), sempre minacciando i presenti con un taglierino. Partendo da quell’episodio, i carabinieri della compagnia di Desio (Monza) hanno iniziato le indagini. Uno dei malviventi, in quell’occasione, è caduto ferendosi a una mano con il suo stesso taglierino, lasciando sul pavimento una sua impronta. Attraverso la comparazione in banca dati i militari hanno individuato sia lui che i complici, pedinandoli per giorni, fin quando non sono entrati nella farmacia milanese per rapinarla. Arrestati, i tre sono stati portati in carcere a San Vittore

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Napoli, quattro colpi di pistola sulla pizzeria Di Matteo. La camorra mette nel mirino i simboli

prev
Articolo Successivo

Vaccini, medico: “Cerco bimbo con parotite per esperimento”. Poi ritratta: “Ricerca sospesa”

next