I Carabinieri di Roma hanno arrestato due cittadini italiani, di 19 anni e 20 anni, che poco prima avevano rapinato un negozio gestito da un cittadino del Bangladesh, in via di Torrevecchia. All’arrivo dei militari, chiamati dopo una segnalazione al 112, la vittima ha raccontato che due giovani si erano introdotti con volto travisato da un cappuccio e sotto la minaccia di un collo di bottiglia rotta si erano fatti consegnare l’incasso, per poi fuggire a piedi per le vie limitrofe. Grazie alla sommaria descrizione fornita dalla vittima e al loro tempestivo intervento, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, dopo una breve battuta in zona, con l’aiuto di altre pattuglie giunte di rinforzo, sono riusciti a rintracciare e arrestare i due malviventi, nelle adiacenze dell’esercizio commerciale. I militari hanno rinvenuto l’intera refurtiva che è stata poi riconsegnata alla vittima. I due sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maltempo, violento nubifragio nel Catanese: allagamenti e danni a strade e auto

prev
Articolo Successivo

Sicilia, ondata di maltempo nella notte: esondano fiumi, auto travolte e persone sui tetti

next