Durante una pausa dei lavori della prima riunione del nuovo gruppo dei parlamentari eletti del Movimento 5 stelle alla Camera e al Senato, Alfonso Bonafede,  candidato ministro della giustizia nella squadra di governo presentata da Luigi Di Maio prima delle elezioni, parla con i giornalisti e racconta i dettagli dell’incontro all’Hotel Parco dei Principi a Roma. Eletti i nuovi capogruppo Giulia Grillo e Danilo Toninelli, presidenti dei parlamentari M5s rispettivamente per la Camera ed il Senato. Poi il tema del governo guidato dal M5S. E’ indifferente per un governo a guida M5s una convergenza su temi programmatici con il Pd o la Lega? “Su questo non ho novità. Questo tema non è stato affrontato. Come detto in campagna noi, in caso di mancanza di maggioranza assoluta, avremmo fatto un’apertura sui temi a tutte le forze politiche, nessuna esclusa per realizzare tutto quanto abbiamo pronesso in campagna elettorale”. Di Maio unico nome del Movimento per un governo da voi guidato: “Su questo non ho novità da comunicarvi al momento” conclude Bonafede.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Propaganda Live (La7), Padre Pizzarro (alias Corrado Guzzanti) sarà l’ospite di questa sera alle 21.10

next
Articolo Successivo

Molise, il gran rifiuto di Antonio Di Pietro Il centrosinistra lo voleva governatore. Dopo il cappotto elettorale del Pd declina

next