Il fondatore di Microsoft Bill Gates è ancora una volta l’uomo più ricco del mondo con un patrimonio stimato in 86,8 miliardi di dollari. Il presidente Usa Donald Trump con i suoi 3,5 miliardi si deve invece accontentare del 54esimo posto della classifica messa a punto come ogni anno dalla rivista Forbes. In Italia sul gradino più alto del podio c’è Maria Franca Fissolo, vedova di Michele Ferrero, che con i suoi 25,2 miliardi si piazza 29esima a livello globale. Seguono Leonardo Del Vecchio, patron di Luxottica, con 17,9 miliardi (è 50esimo nella classifica mondiale) e l’imprenditore Stefano Pessina, fondatore e amministratore delegato della catena Walgreens Boots Alliance, che si ferma a 13,9 miliardi.

Dietro Gates, con una fortuna di 75 miliardi e 600 milioni c’è Warren Buffett, noto come “l’oracolo di Omaha”, grande investitore di Wall Street. Terzo posto per il patron di Amazon Jeff Bezos, che può contare su 72 miliardi e 800 milioni di dollari. Nell’elenco non manca Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, con 56 miliardi. Dietro di lui il messicano Carlos Slim, proprietario di un gruppo di società che include la più grande compagnia telefonica del paese, al sesto posto con 54 miliardi e mezzo di dollari. Decimo Michael Bloomberg con 47,5 miliardi. La donna più ricca è invece l’erede del gruppo L’Oreal, la francese Liliane Bettencourt: è 14esima assoluta con 40,3 miliardi.

La rivista ha fatto sapere che la lista, arrivata alla 31esima edizione, comprende quest’anno 2.043 persone con un patrimonio di oltre un miliardo di dollari, 233 in più dello scorso anno. Tra le regioni, l’area Asia-Pacifico è quella con più rappresentanti, 720, seguita dagli Stati Uniti con 565 e dall’Europa. Tra i singoli paesi, in testa ci sono gli Stati Uniti seguiti dalla Cina.

Fissolo, Del Vecchio e Pessina sono gli unici italiani tra i primi 100. Più lontani invece Massimiliana Landini Aleotti, 133esima con 9,5 miliardi, e Silvio Berlusconi, 199esimo con 7 miliardi. Giorgio Armani ha una fortuna di 6,6 miliardi, Augusto e Giorgio Perfetti si attestano a 5,8 miliardi, Paolo e Gianfelice Mario Rocca (gruppo Techint) a 4,4 miliardi, Giuseppe De’Longhi con 3,8 miliardi e Patrizio Bertelli (Prada) con 3,2 miliardi. Più indietro Miuccia Prada, Renzo Rosso, i Benetton Ennio Doris.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Partecipate di Stato, l’ex Unicredit Profumo guiderà Leonardo al posto di Moretti. Caio fuori da Poste

prev
Articolo Successivo

Mediaset-Vivendi, in Tribunale va in scena lo scambio di querele per diffamazione

next