“Quanto leggo in queste ore e quanto ho visto in questi anni, mi porta a sottolineare l’importanza della mia personale decisione, sostenuta dalla mia Giunta, di mandar fuori Romeo dalla gestione assolutamente totalitaria del patrimonio immobiliare della città di Napoli“. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando l’arresto dell’imprenditore Alfredo Romeo nell’ambito dell’inchiesta Consip. De Magistris ha affermato che la decisione di togliere la gestione del patrimonio immobiliare comunale a Romeo è stata “importantissima”. “Così – ha aggiunto – come quella di aver rotto il sistema affari, politica e criminalità nella gestione dei rifiuti. L’ internalizzazione del patrimonio – secondo De Magistris – ha rappresentato una delle più grandi operazioni di trasparenza, di legalità, di efficienza e di efficacia messa in campo da questa amministrazione comunale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Consip, Alfredo Romeo arrestato per corruzione: 100mila euro al funzionario pubblico in cambio di dritte su appalti

next
Articolo Successivo

Consip, anche l’ex governatore della Campania Stefano Caldoro nel registro degli indagati

next