Una ragazza di 15 anni consegnava droga, nella zona del Pallonetto a Santa Lucia, a Napoli, insieme con la sorellina di appena 7 anni. Lo hanno scoperto i Carabinieri. Secondo l’accusa, la minorenne, che oggi ha 17 anni, partecipava a tutti gli effetti alla gestione di una piazza di spaccio, sia vendendo le dosi, sia consegnandole a domicilio e dava il suo aiuto alla madre, già arrestata per droga a gennaio. All’arrivo dei carabinieri è fuggita sui balconi dei quartieri fino a rifugiarsi in un appartamento vuoto dove è stata bloccata e arrestata. I video investigativi la ‘immortalano’ impegnata a consegnare droga a domicilio muovendosi con uno scooter. Dietro trasportava anche la sorellina di 7 anni, poi portata in una casa famiglia. Misura cautelare anche per un 18enne, già in carcere. Quando aveva 15 anni aveva ordinato l’incendio dello scooter di una donna che non pagava il ‘pizzo‘ per lo spaccio. Il ragazzo è anche accusato di una ‘stesa’, cioè spari in aria, in pieno centro di Napoli, la notte del 7 settembre 2016.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La ruota si stacca dall’auto e si trasforma in un proiettile. Le drammatiche immagini dell’incidente

prev
Articolo Successivo

Roma, l’auto dei vigili è in doppia fila. E loro? A bere il caffè

next