Bmw Holoactive Touch

I costruttori sono interessati a questo genere di sistema perché prevede l’impiego di un display virtuale sopra alla console centrale, che consente al conducente di interagire con i controlli mediante la gestualità. Condizione che potrebbe risultare particolarmente utile nella modalità di guida autonoma, con il sedile del conducente distante dalla plancia. Quello nella foto è il BMW display touch HoloActive, e la sua particolarità risiede proprio nell’introduzione dei controlli gestuali, insieme ai comandi “proiettati” in aria come ologrammi. Questo dispositivo potrebbe essere disponibile in serie in tre-quattro anni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili