“La reazione deve essere culturale e di orgoglio, il terrorismo attecchisce dove le popolazioni locali arretrano. Complici dei tagliagole sono anche quelli che cancellano i presepi dalle scuole e che si vergognano della nostra identità”. Così Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, al presidio organizzato a Sesto San Giovanni, a seguito dell’uccisone dell’attentatore di Berlino, Anis Amri, “Sono contento che anche Grillo chiede chiusura delle frontiere, si metta d’accordo con i suoi parlamentari che hanno votato per la cancellazione del reato di immigrazione clandestina”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Gentiloni, dal ’68 a “clone di Renzi”. Capanna gli scrive: “Confronto pubblico su governo”

next
Articolo Successivo

Poletti e Fedeli sono incapaci o parlano alla pancia dell’elettorato?

next