Louise Lear presenta il meteo in Gran Bretagna dal 1992, ma mercoledì sera, nonostante la grande esperienza, ha avuto qualche difficoltà in diretta sulla BBC. Nel video si vede come il presentatore del Tg, Simon McCoy, lancia la linea alla Lear per le notizie sulle previsioni, ma da subito appare poco concentrata, in preda a un attacco di ridarella. “Stai bene?” le domanda McCoy. La presentatrice risponde ridendo: “Andiamo a vedere come sarà il meteo in Scozia oggi, che non è una cosa da ridere”. Lear si asciuga le lacrime delle risate, prova a raccontare le previsioni, ma dopo un paio di secondi ricomincia a ridere a più non posso, chiede scusa, si ferma, riprende con le notizie, non riesce a tornare seria. Non si sa cosa abbia scatenato l’attacco di ridarella alla Lear, forse una frase detta da McCoy poco prima di darle la linea

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pokemon Go, Basilea ‘cattura’ i turisti col gioco del momento: il video diventa virale

next
Articolo Successivo

Bobo Vieri mania, Manolas e Nainggolan si uniscono al tormentone: “Stasera enjoy”

next