Storie di vino e cucina, Federico Graziani e Marco Pozzali (Mondadori, collana Madeleines, 16,90 euro)

storiedivinoFederico Graziani e Marco Pozzali girano l’Italia e ce la raccontano. Il punto di vista? Ovviamente quello del vino (sono entrambi sommelier), che però questa volta è accompagnato dal cibo. Perché “non tutti i vini sanno stare a tavola, così come le persone. Ci vuole educazione, equilibrio, compostezza e poca esuberanza”. Ecco dunque che l’abbinamento diventa indispensabile quando si parla di esperienza enogastronomica. E se un tempo la denominazione “vino da tavola” stava al gradino più basso della piramide qualitativa, oggi in realtà capiamo che non è così. Vino e cibo si completano e si valorizzano a vicenda. Ecco che in “Storie di vino e cucina” il matrimonio di sapore prende forma e acquista una sua credibilità. In ogni capitolo, il ritratto dei grandi personaggi che si celano dietro a una bottiglia. Dopo che avrete letto “Storie di vino e cucina” vi rapporterete al vino in un altro modo, perché avrete la nuova consapevolezza che dentro ogni bicchiere si cela una storia.

A chi regalarlo: a chi ha la fantasia e la libertà di amare il vino oltre l’apparenza

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Natale 2015, ecco i “magnifici sette”: i pandori e i panettoni più buoni d’Italia

next
Articolo Successivo

Natale 2015, un menù all’insegna del recupero e dell’anti-spreco: i consigli di Simone Ceppaglia e Chiara Fiorello

next