“La fotografia di Lerner è obiettiva. L’Europa doveva giocare da tempo quella è che la sua più importante partita politica”. Sono le parole di Gianluigi Paragone, che aggiunge: “Siamo al ventunesimo secolo e dobbiamo ancora risolvere le cause della partenza di queste persone. In Africa, c’è anche lo sfruttamento delle multinazionali. Se c’è sfruttamento, è chiaro che queste persone saranno spinte a scappare”. Lerner osserva: “Il Papa ha detto che quelle persone sono uomini e donne come noi. Non è una cosa scontata. Di fronte a Gianni Morandi che invoca una sensibilità comune, si fa del sarcasmo. Come se fosse un lusso per ricchi, occuparsi di queste persone. La storia ci dice il contrario: ci stiamo avvicinando a queste persone. Questa cosa può essere gestita. Ora siamo scossi dalla tragedia di domenica, ma sono 20 anni che questa storia va avanti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Bonafè: “Migranti Africa? C’è un’emergenza umanitaria”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, nella capitaneria libica 2 barche contro centinaia di scafisti

next