Da Bologna il segretario generale della Cgil Susanna Camusso conferma lo sciopero dell’11 giugno dei lavoratori Rai:  “Continuiamo a sostenere la necessità della protesta perché consideriamo che sottrarre 150 milioni delle quote del canone che dovrebbero andare alla Rai e la vendita di Raiway rappresentino un indebolimento di quell’azienda pubblica”. Poi spiega la sua ricetta: “Crediamo che vada fatto un serio piano industriale, non un processo di indebolimento della Rai”. La numero uno Cgil poi non nasconde le distanze con l’Usigrai, il sindacato dei giornalisti dell’azienda, e ribadisce la linea dello sciopero contro le proposte del governo: “Il comunicato dell’Usigrai divarica le distanze tra lavoratori dipendenti e giornalisti”  di David Marceddu 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, dipendenti comunali in sciopero contestano Marino: “Vergogna”

prev
Articolo Successivo

Ilva, Landini sul nuovo commissario: “Obiettivi? Cacciare i Riva e investire”

next