Il gip di Locri Andrea Amadei ha archiviato la posizione del ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta, indagata per abuso d’ufficio per una vicenda che risale a quando era sindaco di Monasterace (in provincia di Reggio Calabria)La decisione del gip, di cui parla la stampa locale, è stata confermata stamani in ambienti giudiziari e fa seguito alla richiesta di archiviazione che era stata presentata nelle scorse settimane dallo stesso procuratore di Locri Luigi D’Alessio.

L’inchiesta in cui era indagata la Lanzetta si riferiva ad un appalto per l’acquisto di pali dell’illuminazione pubblica per un valore di circa 230mila euro. A far partire le indagini era stata una denuncia di alcuni consiglieri di minoranza. Nell’esposto i consiglieri avevano denunciato che nel 2010 l’Amministrazione comunale di Monasterace aveva provveduto all’acquisto dei pali per l’illuminazione pubblica, attraverso una trattativa privata e quindi senza procedere ad una gara d’appaltoDalle indagini non sono poi emersi elementi concreti circa le presunte irregolarità denunciate. Motivo per il quale la Procura ha chiesto l’archiviazione della Lanzetta, accolta dal gip.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Inchiesta sui rimborsi regionali, a Bolzano sbuca lo scontrino di un vibratore

next
Articolo Successivo

Casa Colosseo, Scajola “inconsapevole”. La cricca “voleva condizionarlo”

next