“È un fatto – si legge sul sito di www.fiumeinpiena.it – che in Campania le aspettative di vita siano più basse che nel resto dell’Italia. È un fatto che i casi di tumore siano in costante aumento. Ed è un fatto che ogni notte, nella Terra dei Fuochi, vengano dati alle fiamme copertoni e residui industriali. È un fatto che a Caivano, dopo gli scavi della Guardia Forestale, siano stati ritrovati bidoni di materiale tossico, fusti di metalli e residui industriali. Non è populismo, non è vittimismo; non è nemmeno disfattismo. Sono, lo ripetiamo, fatti. Ed è in virtù di questi fatti – di questi ed altri cento, mille, diecimila fatti – che il 16 Novembre scenderemo in piazza”.

#fiumeinpiena
è un movimento pacifico ed apartitico, fondato e formato da giovani. È per questo che gli ‘A67 non possono non aderire a questa importantissima mobilitazione.
Noi sabato, 16 novembre, alle 14,30, saremo in, piazza Mancini (Na), con padri, madri e figli per dire: 
  • Stop ai roghi, agli sversamenti e ai traffici di rifiuti tossici!
  • Sì alle bonifiche solo dopo aver bloccato le attività illecite e solo sotto il controllo delle comunità!
  • No agli inceneritori e ad ogni forma di combustione dei rifiuti!
  • Sì all’individuazione dei suoli contaminati, alla tutela e alla promozione del settore agroalimentare campano sano!
  • No all’attuale piano di gestioni rifiuti della regione Campania! 

Per chi volesse aiutare il gruppo #Fiumeinpiena per sostenere le ingenti spese di organizzazione per la mobilitazione del 16 Novembre a Napoli, lo può fare effettuando una donazione qui. Aderiamo in massa e diffondiamo il più possibile. 

Video – Verso #16Novembre: l’appello degli attori di Un Posto al Sole

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fukushima, barre d’uranio del reattore danneggiato pronte allo smantellamento

next
Articolo Successivo

Cambiamenti climatici, anche dopo il tifone europei in ordine sparso

next