Voleva spaventare il compagno che aveva lasciato la sua migliore amica. Così un sedicenne di Ivrea, in provincia di Torino, è andato a scuola con una pistola calibro 38, cinque coltelli e una quindicina di proiettili nascosti nello zaino. Martedì pomeriggio, il ragazzo ha mostrato l’arma ad un gruppo di compagni di classe, tra cui il giovane colpevole di aver spezzato il cuore alla sua amica. Gli studenti, spaventati, hanno poi avvertito la polizia di Ivrea che è accorsa nella scuola e ha perquisito il sedicenne, trovando l’armamentario nascosto. La pistola, regolarmente denunciata, e i coltelli provenivano dalla cassaforte del padre, di cui il ragazzo aveva rubato la chiave. Lo studente è stato denunciato per porto abusivo d’armi e l’arsenale sequestrato.