Il figlio del senatore di Forza Italia Denis Verdini denunciato per furto e danneggiamento. Il ragazzo di 25 anni, secondo quanto riportato da La Nazione, venerdì 8 maggio ha trovato le ganasce alle ruote della Mercedes che aveva parcheggiato in divieto di sosta in piazza Strozzi, a Firenze e una multa dei vigili urbani.

A quel punto però, invece di andare a casa, insieme ad altri compagni nella stessa situazione ha pensato di smontare le ganasce e portarle via con sé. Verso le 22, scrive il quotidiano di Firenze, la Polizia municipale avrebbe bussato a casa di Verdini. Il senatore azzurro, noto alle cronache politiche per il suo ruolo di pontiere delle riforme e artefice dell’ormai tramontato patto del Nazareno tra Silvio Berlusconi e Matteo Renzi, ha chiamato il figlio e gli ha chiesto di tornare immediatamente a casa.

Il politico di Forza Italia ne sa qualcosa di problemi con la giustizia. Nel 2014 ha ricevuto quattro rinvii a giudizio nel giro di pochi mesi: dopo quello per la gestione del Credito cooperativo fiorentino e quello per la storia della plusvalenza per la vendita di un appartamento, a novembre è stato rinviato a giudizio per corruzione nell’ambito dell’inchiesta P3 e poche settimane dopo per concorso in corruzione in riferimento all’appalto per la costruzione della scuola dei marescialli dei carabinieri a Firenze. Il 25 novembre ha ricevuto l’avviso di fine indagine per il fallimento della Società Toscana di edizioni.