Sei chilometri quadrati di discarica, interrata e nascosta senza bonifica sono stati sequestrati dai carabinieri di Vibo Valentia e del Nucleo Operativo ecologico di Reggio Calabria. Il sequestro è stato disposto dal giudice per le indagini preliminari che ha accolto la richiesta della Procura di Vibo Valentia. La discarica, di sei chilometri quadrati, si trova nel comune di Ionadi ed è stata interrata negli anni Novanta senza alcuna bonifica.

La discarica è stata individuata nel marzo scorso quando, durante alcuni lavori sono emersi ingenti quantitativi di rifiuti solidi urbani interrati sotto il manto stradale. Le indagini dei carabinieri hanno consentito di accertare che l’area, negli anni ’80, era classificata come zona agricola normale, ma era stata adibita a vera e propria discarica abusiva. Il conferimento dei rifiuti si è fermato, con ogni probabilità, negli anni ’90, ed il comprensorio interessato è stato ricoperto da materiale inerte. I terreni sono stati poi dichiarati edificabili.

Il sequestro di oggi ha lo scopo di stabilire l’esatta estensione della copertura dei rifiuti e il loro grado di pericolosità, attraverso analisi. Il procedimento penale al momento, è contro ignoti.