Una donna in mare, nessuna notizia data a bordo e la crociera che termina saltando l’ultima tappa e da Istanbul arriva direttamente a Venezia. Al centro della storia la Costa Crociere: l’episodio è infatti accaduto a bordo della Costa Favolosa, uno dei giganti della flotta con oltre 1500 cabine, centri polisportivi, cinema, teatro. La vittima sarebbe una ballerina americana che faceva parte dell’equipaggio di bordo e, secondo quanto emerso, la donna si sarebbe suicidata, lanciandosi dal parapetto al largo di Istanbul. Quello che è certo è che la nave domani non fermerà, come previsto dall’itinerario, a Dubrovnik, ma da Istanbul andrà direttamente a Venezia. 

Non è un episodio inedito per le navi da crociera. Solo pochi mesi fa un’altra nave Costa era stata teatro di un episodio analogo. A giugno era infatti scomparsa una cameriera a bordo di una nave Costa: in quel caso si trattava di una ragazza di 21 anni, brasiliana, imbarcata sulla Costa Magica. Dopo un approdo in Sicilia di lei si sono perse le tracce. Era stato lo stesso comandante a segnalare l’episodio alle autorità. Anche in quel caso si parlò di suicidio. 

Tutto accade, peraltro, dopo un’inchiesta del Guardian, ripresa anche da Internazionale, che ha messo la sua lente di ingrandimento proprio sui livelli di sicurezza a bordo delle navi da crociera e sulla serie di “scomparse” di passeggeri e membri dell’equipaggio. Jon Ronson, giornalista del Guardian, parte dal caso di una ragazza inglese scomparsa nella primavera del 2011 mentre lavorava come animatrice su una nave e misteriosamente scomparsa. Secondo il giornale inglese dal 2000 a oggi sono scomparse 46 persone dalle crociere Carnival, al cui gruppo appartiene Costa Crociere, come noto. Si tratta, scrive il Guardian, del record negativo più alto di tutte le compagnie del settore, che negli ultimi 12 anni hanno registrato un totale di 182 persone scomparse: solo quest’anno sono state almeno 19. 

Riceviamo e pubblichiamo (aggiornamento del 2 settembre 2012): 

Genova, 31 agosto 2012 – Costa Crociere conferma che nel corso della scorsa notte, approssimativamente alle ore 3.35, un membro dell’equipaggio di Costa Favolosa, una donna, e’ caduta in mare. Al momento dell’incidente la nave era in navigazione nel Mar Egeo, in acque territoriali turche, a sud dello Stretto dei Dardanelli. Il fatto e’ stato notificato al comando della nave alle 3.35 ora locale (le 2.35 CET) da un altro membro dell’equipaggio che l’ha vista saltare fuori bordo. Tutte le procedure di emergenza sono state immediatamente attivate. Secondo le procedure, i segnali internazionali di pericolo sono stati subito attivati e la nave ha invertito la rotta per tornare sul luogo dell’incidente. I centri di soccorso marittimi turchi e italiani sono stati subito avvertiti, così come le autorità competenti. Le operazioni di ricerca, con vento di 25 nodi da NNE e mare mosso, sono attualmente in corso con l’aiuto di altre navi e un elicottero. A causa delle operazioni di ricerca, il previsto scalo di domani a Dubrovnik è stato cancellato. Le Autorità marittime alle ore 9.40 CET hanno autorizzato la nave a proseguire l’itinerario previsto e le ricerche stanno continuando grazie a unità di salvataggio turche e greche. L’arrivo della nave a Venezia è previsto per domenica mattina, in linea con il programma.

Vi segnalo inoltre che contrariamente a quanto scritto nel vostro articolo, il comando nave ha provveduto a dare opportuna informazione ai passeggeri di quanto accaduto. Di seguito potete trovare testo della prima comunicazione data ai passeggeri il 31 agosto. Vi prego quindi di rettificare parte del vostro articolo in cui si dice che i passeggeri sono stati tenuti all’oscuro di quanto accaduto.

Testo dell’annuncio: Gentili Ospiti,Vi informiamo che durante la notte la Costa Favolosa ha modificato la propria rotta poiché impegnata nella ricerca di una persona dell’equipaggio che è caduta dalla nave. Le ricerche sono coordinate dalle autorità di ricerca e soccorso turche con le quali siamo in costante contatto. Tali ricerche sono ancora in corso e proseguiranno fintanto che le autorità lo riteranno necessario.La situazione sta determinando un ritardo sulla navigazione che ci costringe a dover cancellare la prevista sosta a Dubrovnik di domani. Vi terremo informati nelle prossime ore su eventuali ritardi sull’arrivo a Venezia.Cogliamo l’occasione per informare che le escursioni a Dubrovnik verranno rimborsate mediate accredito sul conto personale.Certi della vostra comprensione vi auguriamo un felice proseguimento della crociera.

L’Ufficio Stampa di Costa Crociere